LA MERENDA SINOIRA IN TAVOLA 

Si parte dai salumi: salame artigianale cotto e crudo, muletta, pancetta, lardo alla campagnola, per passare poi ai formaggi, tutta roba tipicamente locale: Raschera, Bra tenero e stagionato, Toma di Langa, Castelmagno tutti accompagnati da miele, nostrano.

Al menu non possono mancare le acciughe conservate sotto sale immerse nella classica salsa verde ( bagnet ) composta da un misto di prezzemolo aglio olio aceto il tutto messo a macerare per almeno 2 giorni.

Alle quali si affiancano i tomini elettrici (formaggi accompagnati da peperoncino), l’ insalata russa, la giardiniera monferrina il vitello tonnato la salsiccia di maiale, la frittata di zucchine, e per finire il Bunet di cioccolato.

Il tutto corroborato dai vini rossi che la tradizione consiglia quali Grignolino, Barbera, Ruchè.

Completa il tutto la tovaglia a quadretti colorati posta sul tavolo del porticato esterno, il bicchiere da osteria, e il pane campagnolo.

ORGOGLIO, MEMORIA, CULTURA

Dietro il recupero della merenda sinoira c’è qualcosa di più del recupero di un’antica abitudine.

La semplicità del cibo, la lentezza del pasto e la natura conviviale dell’incontro riportano a un modo differente di approcciare il cibo.

Non a caso il nome è rimasto quello della sua lingua originale: il piemontese.

Nel nome, infatti, si racchiude un’epoca, una cultura, un contesto. Nel nome c’è il profumo dei campi d’estate, la sensazione dell’aria al tramonto sulla pelle, l’umore della fatica, il calore della famiglia, la sete che allarga la gola, l’eco di vallate isolate dal mondo, dialetti di comunità chiuse, prediche di parroci in veste nera, chiacchiericcio di osterie, essenze di ingredienti da cortile.

 Se il cibo è cultura e se la cultura è storia, la merenda sinoira è una apericena arricchita di intelligenza storica. Il che rende tutto più autentico e vero, più gustoso e saggio, perché ricorda a ogni boccone che il concetto di mangiare non è stato lo stesso in ogni luogo, in ogni epoca e in ogni circostanza.




Metti la tua mail nel box accanto per ricevere la risposta alle tue domande.

Nel messaggio immetti il tuo nome e la richiesta di informazioni che più desideri.

UA-72538330-1